La Primavera, Finalmente!

Piante Aromatiche a Dimora, Fiori per Tutti i Gusti, ma Attenzione a Parassiti e Funghi

Nel mese di aprile abbiamo solo l’imbarazzo della scelta per decidere cosa piantare nel nostro giardino e nelle nostre fioriere: gerani, gerbere, dalie, fresie, begonie, tagete, coleus, bacoba, campanule ecc.

In questo periodo dell’anno la temperatura si stabilizzata definitivamente sopra i 10° quindi si possono portare all’esterno le piante messe a riparo durante l’inverno. In questo modo avranno la possibilità di ricevere più luce ed aria migliore di quella che hanno ricevuto durante il periodo invernale.

Con l’arrivo dei primi tepori però, sopratutto se è abbastanza piovoso, bisogna stare attenti ai parassiti che possono infestare le piante. Possono fare la comparsa patogeni come gli afidi sulle rose ed oleandri, il mal bianco sul lauro ceraso e così via. Un efficace rimedio naturale contro gli insetti è l’olio bianco, oppure si possono usare composti a base di rame e zolfo, che sono tra i più innocui ed utilizzati nell’agricoltura biologica.
Marzo-Aprile sono i mesi ideali anche per il trapianto delle piante aromatiche, dalla salvia, al timo, al rosmarino, alla lavanda. Piante facili da coltivare, economiche e molto resistenti, che per le loro proprietà benefiche e odorose,

sono utili in cucina e che risultano anche decorative sia in piena terra che in vaso.
Questo è il momento ideale per rinvasare le piante d’appartamento e gli agrumi che, in piena fase vegetativa, lo sopporteranno meglio.

Il rinvaso in appartamento si pratica di solito ogni 2-3 anni quando le radici della pianta si sono sviluppate fino a riempire il vaso e a uscire dai fori sul fondo.
Nel mese di aprile sono molti gli ortaggi che possiamo coltivare in pieno campo, fagioli nani e rampicanti, fagiolini, lattughe, zucche, zucchine, pomodori, peperoni, melanzane, cetrioli.